Dietro a un libroRubriche

#dietrounlibro: Servirà qualcuno che ci legga, alla fine | La Recensione

Per la rubrica #dietrounlibro: Servirà Qualcuno Che Ci Legga, Alla Fine

Da un polo all’altro, racconto dopo racconto, l’autore di “Servirà qualcuno che ci legga, alla fine” diventa un ponte che unisce il lettore all’editore, consacrando così questo rapporto secolare.

Carlo Zambotti, nei suoi trentasette racconti, riesce ad interpretare punti di vista, storie e personaggi sempre diversi. Il risultato? Una costruzione intelligentemente schizofrenica accompagnata da illustrazioni meravigliose su una carta che tende all’avorio.

La parola chiave di questo autore, secondo la Gorilla Sapiens Edizioni, è intelligenza gentile, un connubio perfetto per non risultare mai troppo melodrammatico o troppo cinico. Il volo, uno dei racconti, ne è probabilmente l’esempio. 

Il lettore si troverà davanti al motivetto che lega ogni racconto, ovvero la vita, ma non riuscirà a trovarlo. Resta, dopo ogni racconto, un ronzio del quale difficilmente ci si riesce a liberare. 

Considerando la poca propensione dei lettori verso i racconti, questa raccolta così proficua rischia di essere una dura prova abbandonata a metà dai lettori stessi. Poteva essere costruita diversamente? Non saprei. L’idea del libro voluminoso però so che spaventa. 

Link all’articolo: qui.

Link alle storie: qui.

#dietrounlibro: recensione di Servirà qualcuno che ci legga, alla fine di Carlo Zambotti, Gorilla Sapiens Edizioni

📌Per il giovedì di #dietrounlibro, Ylenia ci parla dell'intelligenza gentile di Zambotti e della difficoltà tutta nostrana di affrontare i racconti. 🔎 Oggi riprendiamo Gorilla Sapiens Edizioni con una raccolta di racconti di Carlo Zambotti, Servirà qualcuno che ci legga, alla fine.

Pubblicato da The BookAdvisor su Giovedì 26 marzo 2020

 
.
Tags
Mostra di più

Ylenia Del Giudice

Classe '89, romana. Appassionata dell'arte in generale, di mercatini e di tutto ciò che non conosco, lavoro in una tipografia tra inchiostri e grafiche. Non amo affatto le imposizioni e mi piace sperimentare perché mi annoio spesso. Dormo poco, bevo tanto caffè e sono una fan dei telefoni spenti.

Related Articles

Back to top button
Close
Close