Lunedì poesia

Lunedì poesia: Giulia Fuso legge Orso Tosco

Lunedì Poesia a cura di Giulia Fuso. Per la puntata di oggi di Lunedì Poesia Giulia Fuso legge per noi “Amate figure” di Orso Tosco, Edizioni Interno Poesia.

Lui è Orso Tosco
il libro è Amate figure
edito da Interno poesia

Io ho problemi con la malattia, mi disturba leggerla e analizzarla. Ipocondriaca buona mi fermo sempre quando si parla di mali caduti dal cielo, disgrazie e sofferenza. Ho lasciato libri a metà pur di non addentrarmi in descrizioni e sensazioni. Ma qui non c’è solo questo, mi sembrava una doverosa premessa.

Viene anche il mare, con un colore di lavanda e brodo
come viene la campagna, e come viene l’ora
in cui chiudo gli occhi e ti sento nelle bocca
e ti parlo, e ti accarezzo, ti pronuncio
come si pronuncia la lontananza, come si pronuncia la sete.
Allora ti racconto alla bisce e alle piante costrette,
e ti descrivo ai rami e ai vetri delle serre abbandonate,
e godo per il modo timido con cui anche loro hanno bisogno di te.

Buon ascolto!

#lunedìpoesia:Lui é Orso Toscoil libro è Amate figureedito da Interno poesia•Io ho problemi con la malattia, mi disturba leggerla e analizzarla. Ipocondriaca buona mi fermo sempre quando si parla di mali caduti dal cielo, disgrazie e sofferenza. Ho lasciato libri a metà pur di non addentrarmi in descrizioni e sensazioni. Ma qui non c'è solo questo, mi sembrava una doverosa premessa.•Viene anche il mare, con un colore di lavanda e brodocome viene la campagna, e come viene l'orain cui chiudo gli occhi e ti sento nelle boccae ti parlo, e ti accarezzo, ti pronunciocome si pronuncia la lontananza, come si pronuncia la sete.Allora ti racconto alla bisce e alle piante costrette,e ti descrivo ai rami e ai vetri delle serre abbandonate,e godo per il modo timido con cui anche loro hanno bisogno di te.•

Pubblicato da Giulia Fuso su Lunedì 25 maggio 2020

Sinossi del libro “Amate figure” di Orso Tosco

Opera prima di poesia dello scrittore Orso Tosco, Figure amate è un libro potente e drammatico, una lettura di ciò che la vita restituisce quando la fine è prossima, quando dolore e amore senza tregua si inseguono, imparano a stare insieme. Franca Mancinelli, in un passaggio della prefazione, esplicita esattamente ciò che offre questo volume: “un diario in versi dove gli aghi e le parole si confondono”, una poesia che “fa i conti con un «amore irrimediabile», che è insieme dolore che non concede vie di fuga”.

.
Tags
Mostra di più

Related Articles

Back to top button
Close
Close